Mastopessi

Lo scopo dell'intervento di Mastopessi è quello di rimodellare il seno cadente, sollevandolo e migliorandone la forma, per correggere la ptosi, ovvero il cedimento della cute o lo svuotamento della stessa a causa di allattamenti, gravidanze.
Una perdita di peso, la gravidanza e l’allattamento e per effetto della forza di gravità, oltre il normale processo di invecchiamento, porta progressivamente il seno al rilassamento cutaneo e ghiandolare. Eliminando la cute in eccesso e risollevando la mammella nella sua posizione originale, l'intervento rialza il seno e gli restituisce l’originaria bellezza.
La ghiandola una volta riposizionata farà riacquistare più pienezza e plasticità al seno, facendolo apparire più pieno e giovanile di prima.

Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - Istituti di Medicina e Chirurgia Estetica e Plastica Eccellente - Napoli
seno_eccellente

Come e dove...

un volume eccessivo del seno (iperplasia o gigantomastia) non costituisce solo un problema estetico, ma molto spesso comporta per la donna interessata disagi psicologici e fastidiosi disturbi: vizi di postura, dolori alla schiena ed alle articolazioni, scoliosi. L'intervento consiste nell'asportazione ragionata del volume ghiandolare eccessivo e nel modellamento del rimanente mediante tecnica di pessìa che consiste nel riposizionamento superiore della ghiandola mammaria residua e del complesso areola-capezzolo.